Il Taranto supera in casa il Nola. Il primo posto adesso è a -1
TARANTO-NOLA 3-0 | Successo convincente dei rossoblù che ottengono i tre punti grazie ai gol di Manzo, Favetta e D'Agostino

  • Emiliano Fraccica
  • 14 Ottobre 2018 - 17:33
 
L'esultanza al gol di D'Agostino - foto Luca Barone
È un Taranto dai due volti quello di scena oggi allo Iacovone: soporifero, incartato, senza idee nel primo tempo, spumeggiante, propositivo, cinico nella ripresa. I tre gol, tutti realizzati nei secondi 45 minuti, regalano una vittoria tranquilla e un passo in avanti nella consapevolezza di essere una squadra di livello, ma giocare solo un tempo, alle volte, può essere rischioso. Domenica si va a Torre Annunziata, cercando di non interrompere il ruolino di marcia con le campane: finora tre partite e tre vittorie.

PRIMO TEMPO: All'8' primo squillo del Nola: Stoia cerca di ubriacare la difesa rossoblu al limite, si accentra e tenta il destro, il pallone però finisce, debole e centrale, fra le braccia di Pellegrino. Al 10' angolo di Di Senso, sul secondo palo Squerzanti prova l'acrobazia ma la palla si alza sulla traversa. Al 20' Marsili prova la fucilata dai trenta metri su punizione, il pallone viene deviato da un compagno e finisce sul fondo. Al 22' Di Senso semina il panico accentrandosi e provando il mancino, palla che esce ma non di molto. Al 31' cross di D'Agostino e contatto dubbio Mocerino-Favetta, col primo che sembra tirar giù il secondo. Al 32' a provarci è D'Agostino dal limite, la palla non gira e termina centrale tra le braccia di Gragnaniello. Un minuto più tardi ancora D'Agostino, stavolta dall'angolo destro, stessa sorte per la sua conclusione. Al 39' punizione di Marsili nei pressi della linea di fondo, la sua conclusione è tagliente ma Gragnaniello devia in corner. Al 42' bruniani in gol con Mocerino sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti, l'arbitro però annulla la rete: offside.

SECONDO TEMPO: Al 51' arriva il gol del Taranto: una respinta corta della difesa del Nola dà la possibilità a Manzo di calciare, il centrocampista partenopeo prende la mira dal limite e calcia di controbalzo, palla nell'angolino basso e nulla da fare per Gragnaniello, pur proteso in tuffo. Al 60' D'Agostino si libera bene sul vertice sinistro e prova la conclusione, il tiro diretto sotto il sette viene smanacciato da un ottimo intervento di Gragnaniello. Al 62' primo cambio nel Nola, fuori Vaccaro dentro Giuseppe Esposito. Al 67' arriva il raddoppio del Taranto: rimessa laterale di Carullo giocata su Favetta, il 94 ionico fa sfilare al limite e poi calcia al volo, la palla si infila alla destra di Gragnaniello senza via di scampo. Al 69', tra gli ospiti, fuori Troianiello dentro Lenci. Al 70' doppio cambio nelle fila del Taranto: fuori Di Senso dentro Oggiano, fuori Squerzanti dentro Salatino, Panarelli ridisegna gli esterni offensivi. Al 71' è proprio il neo entrato Oggiano a calciare dai venti metri, c'è solo la potenza però, la palla si alza troppo. Al 74' prima ammonizione del match: giallo per il classe '98 bianconero Del Prete. Al 75' punizione insidiosa di Marsili, nell'area piccola salta Lanzolla, il suo colpo di testa è smorzato dallo stinco di Gragnaniello e successivamente accolto tra le braccia dello stesso. Al 76' fuori Bova per il Taranto, dentro Miale. Al 77' ecco il terzo gol del Taranto: bella azione di ripartenza dei rossoblu, con fraseggi rapidi e di prima, Oggiano serve perfettamente D'Agostino sul secondo palo, il fantasista genovese prende la mira e appoggia sul secondo palo con un piatto velenoso e preciso, nulla da fare per Gragnaniello in uscita. All'80' fuori Manzo per Gori. All'82' Massimo per D'Agostino. All'86' primo giallo anche tra i rossoblu, ammonito Carullo. All'87' cross di Pelliccia dal fondo e girata al volo di Favetta, Gragnaniello deve superarsi per respingere la conclusione. All'89' punizione dalla destra di Marsili, Favetta prolunga quasi di nuca, la palla sorvola la traversa di un niente. Al 90' per il Nola fuori Stoia e dentro Colonna. Al 91' Taranto vicino al quarto gol: Pelliccia crossa in mezzo per l'accorrente Oggiano, la sassata del 77 rossoblu si stampa sul palo per poi ritornare in campo.

TARANTO-NOLA 3-0
Serie D/H 2018/2019, 5a Giornata - Dom 14.10.2018
TARANTO (4-2-3-1): 1 Pellegrino; 16 Pelliccia, 31 Bova (31'st 21 Miale), 19 Lanzolla, 3 Carullo; 8 Marsili, 4 Manzo (35'st 7 Gori); 20 Di Senso (25'st 77 Oggiano), 5 D'Agostino (37'st 17 Massimo), 11 Squerzanti (26'st 23 Salatino); 94 Favetta. A disposizione: 12 Cavalli, 9 Diakite, 30 Bonavolontà, 32 Ferrara. Allenatore: Luigi Panarelli
NOLA (4-3-3): 1 Gragnaniello; 2 Lippiello, 4 Pepe, 6 Mocerino, 3 Varriale; 11 Madonna, 8 Vaccaro (16'st 17 L. Esposito), 5 Colarusso; 7 Troianiello (22'st 18 Lenci), 9 G. Esposito, 10 Stoia (44'st 14 Colonna). A disposizione: 12 Capasso, 13 Anzalone, 15 Paradisone, 16 S. Del Prete, 19 Scielzo, 20 S. Del Prete. Allenatore: Stefano Liquidato
Arbitro: Tommaso Zamagni di Cesena
Assistenti: Antonio Pizzi di Termoli e Paolo Biancucci di Pescara
MARCATORI: 4'st Manzo (T), 20'st Favetta (T), 32'st D'Agostino (T)
Ammoniti: Carullo (T), Lippiello (N)
Note: Angoli: 5-1. Recupero: 1'pt, 5'st. Stadio "Erasmo Iacovone" di Taranto, inizio gara ore 15.00.
MRB.it Tag:
taranto-nola
taranto fc
nola
serie d