Lia, 'Ottimo rientro, bambini e ragazzi vogliosi di ritornare a giocare'
GIOVANI CRYOS | Un grande avvio stagionale per i Giovanissimi e gli Allievi della Giovani Cryos
  • Comunicato Stampa
  • 10 Ottobre 2018 - 14:46
 
Alessandro Lia
Un grande avvio stagionale per i Giovanissimi e gli Allievi della Giovani Cryos che il Responsabile Tecnico Alessandro Lia commenta così: “Il rientro dalle vacanze è stato positivo, i bambini ed i ragazzi erano vogliosi di ritornare a giocare, sintomo evidente di quanto si trovino bene qui. Questo mette in evidenza quanto sia importante per noi della Cryos mettere il bambino al centro del progetto, farlo crescere senza pressioni, rispettando i suoi tempi di apprendimento e soprattutto farlo migliorare attraverso il divertimento ed un’atmosfera serena”.

METODI D’ALLENAMENTO: “I nostri metodi di allenamento si basano su quelle che sono le varie fasce d’età dei gruppi e dal grado di apprendimento che ogni gruppo evidenzia. I nostri principali obiettivi sono quelli dell’accrescimento e del miglioramento del bagaglio psico-motorio dei ragazzi, mentre dal punto di vista strettamente calcistico andiamo alla ricerca di un continuo miglioramento della tecnica di base e della tecnica applicata per poi iniziare a guardare quelli che sono i principi e concetti di tattica individuale. Lo facciamo con quattro tecnici sul campo per ogni gruppo per fornire il massimo supporto cercando di curare ogni minimo dettaglio di quello che facciamo”.

I CAMPIONATI: “I campionati per noi sono un momento di aggregazione e confronto da una parte e di valutazione personale dall’altra. I bambini devono vivere le partite come una festa, un momento di gioco e non come una pressione o un esame. A noi invece serve per capire, attraverso le loro esperienze ed il confronto, quanto stanno migliorando e come e cosa andare ad approfondire negli allenamenti”.

GLI OBIETTIVI: “Dal punto di vista personale il mio obiettivo è quello di crescere e migliorarmi sempre attraverso le esperienze e gli aggiornamenti. Ho avuto la fortuna di collaborare per camp di società importanti come il Barcellona e di aver frequentato corsi di specializzazione di alto livello che mi hanno fatto capire che l’aggiornamento dev’essere costante visto che le metodologie si rinnovano rapidamente”.
MRB.it Tag:
giovani cryos
calcio