Ottavi di finale col botto
MONDIALI 2018 | Continua l'ecatombe delle grandi: fuori Argentina, Spagna e Portogallo
Altre di Calcio Tutte le News
Calcio Tutte le News
Roberto Orlando | 2 Luglio 2018 - 13:07
In realtà avevano già dato segnali di non essere al massimo della forma e non stupisce l’eliminazione di Argentina, Spagna e Portogallo. Estromissioni tutto sommato preventivabili, ma da nazionali con una forte tradizione calcistica ci si aspettava un’impennata di orgoglio dopo le difficoltà iniziali.

Francia – Argentina 4-3 (13’ Griezmann (r), 41’ Di Maria, 48’ Mercado, 57’ Pavard, 64’ e 68’ Mbappe, 90’ Aguero): transalpini favoriti e l’inizio di gara non lascia dubbi. I blues dominano nel primo quarto d’ora, colpiscono una traversa con Griezmann e segnano su rigore dopo un’azione devastante di Mbappe. Sembra tutto facile, ma Di Maria al 41’ rimette tutto in parità con un tiro da fuori area da vero fuoriclasse. Nella ripresa addirittura l’albiceleste va in vantaggio, ma dura poco: Pavard e la doppieta di Mbappe stendono gli uomini di Sampaoli, che tornano a casa con un’altra delusione.

Uruguay – Portogallo 2-1 (7’ Cavani, 55’ Pepe, 62’ Cavani): partita molto tattica, ma ben interpretata da entrambe le squadre. Purtroppo non paga, per i lusitani, l’affidarsi completamente a CR7, adeguatamente neutralizzato dalla difesa sudamericana. Cavani sugli scudi, una grande doppietta (e un infortunio) che valgono gli ottavi per la nazionale del professor Tabarez, sempre più guida della Celeste.

Spagna – Russia 1-1 (3-4 dcr) (12’ aut. Ignashevich, 41’ Dzyuba (r)): trascinata dal pubblico di casa, la Russia resiste all’assalto spagnolo e regala una gara emozionante, terminata solo ai calci di rigore. L’autogol di Ignashevich illude le furie rosse di poter dominare l’armata rossa, ma Dzyuba su calcio di rigore rimette tutto in parità. Il secondo tempo e i supplementari sono un assedio verso il fortino russo, che resiste agli attacchi spagnoli (74% possesso palla Spagna). Dal dischetto decisivi gli errori di Koke e Iago Aspas. Nei quarti i padroni di casa affronteranno la Croazia.

Croazia – Danimarca 1-1 (3-2 dcr) (1’ Joergensen, 4’ Mandzukic): grandi emozioni e grande equilibrio tra croati e danesi, che trovano entrambe subito il gol, per poi dar vita ad una partita equilibrata. La Croazia vincerebbe ai punti, dopo aver concluso la gara e i tempi supplementari in attacco, ma c’è da segnalare anche l’errore di Modric dal dischetto al 116’. Ai rigori i veri protagonisti sono i portieri Schmeichel e Subasic: due rigori parati per il gigante danese, figlio della leggenda Peter e tre neutralizzazioni per il portiere del Monaco.



Classifica marcatori
5 gol: Kane (Inghilterra)
4 gol: Cristiano Ronaldo (Portogallo), Lukaku (Belgio)
3 gol: Cavani (Uruguay), Cheryshev (Russia), D. Costa (Spagna), Dzyuba (Russia), Mbappe (Francia)
2 gol: Aguero (Argentina), Coutinho (Brasile), Grandqvist (Svezia), Griezmann (Francia), E. Hazard (Belgio), Heung-Min Son (Corea del Sud), Jedinak (Australia), Khazri (Tunisia), Mina (Colombia), Modric (Croazia), Musa (Nigeria), Salah (Egitto), Stones (Inghilterra), Suarez (Uruguay)
MRB.it Tag:
mondiali 2018
calcio