Tonfo Argentina. La Croazia ne fa tre e passa agli ottavi
MONDIALI 2018 | Messi e compagni a rischio eliminazione
Altre di Calcio Tutte le News
Calcio Tutte le News
Modrid - foto Fanny Schertzer (Wikipedia)
Andrea Loiacono | 21 Giugno 2018 - 23:57
Prima partita della seconda giornata del gruppo D: allo stadio Niznij Novgorod l'Argentina di Sampaoli, reduce da un pari deludente contro l'Islanda, sfida la Croazia di mister Dalic che nella prima giornata ha sconfitto la Nigeria. Match delicato per i sudamericani dunque, con Sampaoli che lascia fuori dall'undici iniziale Rojo, Biglia e Di Maria, per far spazio a Mercado, Perez e Acuna. Ancora una volta in panchina Higuain e Dybala. Per la Croazia fa il suo esordio nel mondiale l'interista Brozovic, che prende il posto di Kramaric.

4': La prima occasione della gara è per Perisic, che si invola sulla corsia sinistra e calcia verso la porta; bravo Caballero a deviare in angolo.
10': L'Argentina prova a tenere il possesso palla ma soffre le ripartenze sulle fasce da parte della squadra biancorossa.
12': Palla in verticale proveniente dalle retrovie dell'Argentina indirizzata a Messi, che non aggancia per questione di centimetri.
13': Ancora l'Argentina vicina al gol con Meza, che raccoglie un cross dal fondo e calcia. Il suo tiro è murato in angolo da parte della difesa croata.
21': Occasione da rete per l'Argentina con Acuna, che con un tiro cross scheggia la parte alta della traversa.
30': Disimpegno errato da parte della difesa di Dalic che consegna la sfera a Pavon. Il calciatore argentino calcia incredibilmente a lato a porta vuota.
33': Risponde la Croazia con un colpo di testa fuori di Mandzukic da buona posizione.
45': Modric serve Rebic che calcia male sopra la traversa.
Il primo tempo termina dopo due minuti di recupero.

Il secondo tempo comincia sulla falsa riga del primo, con un sostanziale equilibrio a centrocampo.
52': Tagliafico serve Aguero che calcia verso la porta, ma Subasic para.
53': Caballero in fase di rinvio passa praticamente la palla a Rebic, che si esibisce in uno spettacolare tiro al volo che sblocca il match.
54': Sampaoli prova a suonare la sveglia per i suoi inserendo Higuain al posto di un evanescente Aguero.
55': Altro cambio nelle fila argentine; esce Salvio entra Pavon.
Mister Dalic risponde inserendo Kramaric al posto dell'autore del gol Rebic.
63': Higuain si defila sulla fascia e crossa al centro verso Messi, che calcia rasoterra, ma Subasic respinge con i piedi.
65': La Croazia non sta a guardare. Vrsaljko fa partire un traversone per Mandzukic, che calcia sull'esterno della rete.
68': Entra Dybala, esce Perez.
80': Modric riceve palla e, dopo averla stoppata, effettua una finta e scarica un tiro forte e preciso che batte per la seconda volta Caballero.
83': Entra Kovacic al posto dell'interista Perisic, autore di una buona prestazione.
86': Rakitic calcia sulla traversa una punizione dal limite dell'area.
Per il centrocampista del Barcellona l'appuntamento con il gol è solo rimandato. Al 91' infatti Rakitic mette il sigillo finale sulla partita, al termine di un'azione corale.
Dopo 4' di recupero l'arbitro decreta la fine dell'incontro con la crisi Argentina che si apre ufficialmente. Per la Croazia di Dalic quella di oggi è la conferma che potrà recitare un ruolo da protagonista in questi Mondiali.

TABELLINO
Argentina (3-4-3): Caballero; Mercado, Otamendi, Tagliafico; Salvio, Mascherano, Perez, Acuna; Messi, Aguero, Meza.
Croazia (4-2-3-1): Subasic; Vrsaljko, Vida, Lovren, Strinic; Rakitic, Modric; Perisic, Brozovic, Rebic; Mandzukic.
Arbitro: Sig. Ravshan Irmatov (Uzbekistan)
Ammoniti: Rebic, Brozovic, Vrsaljko (C); Otamendi, Mercado, Acuna (A)
MRB.it Tag:
mondiali 2018