L'Atletic Club Taranto pareggia contro il Manfredonia ed ora è secondo
ATLETIC CLUB TARANTO | Latartara, 'C'è rammarico per occasioni da gol sprecate'
Atletic Club Taranto Tutte le News
Calcio a 5 Tutte le News
Stefano Latartara
Comunicato Stampa | 6 Marzo 2018 - 14:49
Il pareggio in trasferta contro l’insidioso Manfredonia, non basta alle ragazze dell’Atletic Club Taranto per conservare la vetta del campionato regionale di futsal femminile, serie C1. Con le daune finisce 2-2 e le ioniche vanno a quota 48, staccate di una lunghezza dal Melpignano, che raggiunge i 49 punti, con una partita giocata in meno. Per mister Stefano Latartara però non è tempo di guardare alla classifica: restano tre scontri tutti da vincere, e poi si vedrà se sarà accesso diretto alla categoria superiore o se si andrà ai playoff. “Contro il Manfredonia - commenta l’allenatore ionico - è stata una bella sfida, molto tirata da parte di entrambe le squadre. Noi eravamo orfani dei due centrali, Valentina Galiano e Daniela Laneve, quindi ho dovuto spostare Valentina Guarini, da pivot a centrale difensivo e, per quanto lo avesse già occupato nelle precedenti stagioni, averla in quel ruolo per me era del tutto inedito. Lei è stata davvero meravigliosa, nel gestire la gara ed aiutare le compagne. E devo ringraziarle tutte queste ragazze, per come ciascuna ha interpretato la partita, a livello di cuore, di grinta, di carattere, di voglia di non tornare a mani vuote da una trasferta così lunga. Noi abbiamo fatto una partita attenta, molto studiata dal punto di vista tattico, perché sapevamo che loro avevano delle individualità eccellenti. Nel primo tempo siamo stati strepitosi. Abbiamo sbagliato pochissimo e siamo andati in vantaggio. Peccato perché non siamo riusciti a concretizzare le tante occasioni da gol costruite e avremmo potuto chiudere la prima frazione di gioco anche sul tre a zero. Nel secondo tempo, dopo i primi dieci minuti in continuità con il primo, il Manfredonia ha cominciato a spingere di più ed attaccare. Noi ci siamo difesi bene ma non avendo ottimizzato le diverse occasioni da gol avute, alcune proprio nitide, la legge del calcio ci ha punito e nel giro di pochi minuti abbiamo preso il pareggio ed il gol del 2-1 loro. Nonostante questo abbiamo continuato ad attaccare, sbagliando ancora molto e nel recupero siamo riusciti ad agguantare il pareggio. Ora andiamo avanti. Mancano tre partite ed i punti sono nove. Chi vuole vincere il campionato deve prenderli tutti e se il Melpignano perde qualcosa per strada, possiamo pensare di tornare in vetta. Altrimenti toccheranno i playoff. A prescindere da tutto però, stiamo centrando un grande obiettivo, è stata una stagione bellissima e vincente, che all’inizio del campionato non potevamo immaginare. C’è rammarico per alcuni punti persi. Almeno 2-3 in più, avremmo dovuto averne, ma resto dell’avviso che i punti che si hanno sono sempre quelli che si meritano. Fa rabbia certo, ci sarebbero serviti per lo sprint finale. Intanto speriamo di recuperare le infortunate e poi vediamo che succede, partita dopo partita”.
MRB.it Tag:
atletic club taranto
stefano latartara
calcio a 5