Arleo, 'Campionato mai chiuso. Potenza favorito ma attenti alla Cavese'
SERIE D/H | 'Il Taranto? I punti di distacco sono tanti ma deve lottare' - aggiunge
Serie D Tutte le News
Calcio Tutte le News
Pasquale Arleo - foto Luca Barone
Maurizio Mazzarella | 28 Novembre 2017 - 13:56
Da Arleo, ascoltato da MRB.it, arriva un giudizio sul campionato, anche alla luce della vittoria del suo Picerno contro il Potenza.
"Penso che la lotta per la vittoria del campionato non era chiusa prima e non si è riaperta con la vittoria della mia squadra contro il Potenza. Ci sarà da lottare fino alla fine".

Quali sono le reali differenze tra Taranto e Potenza?
"In questo momento credo che il Potenza abbia qualcosa in più soprattutto in fase offensiva. Hanno un giocatore come Franca che non c'entra davvero nulla con questa categoria. Poi è una squadra rodata, anche se la migliore difesa del campionato che prende 8 gol in due partite fa comunque riflettere. Ad oggi sembra che il Potenza abbia tutto dalla sua per poter vincere questo campionato, ha anche il pubblico dalla propria parte e questo rappresenta un aspetto importante. Cosa che per esempio non sembra esserci a Taranto".

Picerno rilanciata in classifica?
"Nella scorsa stagione siamo arrivati sesti a pari punti con la Gelbison, quest'anno puntiamo ad arrivare almeno quinti ma senza nessun assillo. Sarebbe un bell'obiettivo per una piazza come la nostra che ha un budget 10 volte inferiore a quello di Potenza, Cerignola, Taranto e Cavese".

Chi è realmente l'anti-Potenza?
"In questo momento, per quello che ho visto sul campo, dico la Cavese. E' un gruppo che gioca con tranquillità ed essere sereni aiuta molto. Ha anche ottenuto otto vittorie di seguito. Il Taranto è una buona squadra ma in questo momento i punti di ritardo sono tanti e il fatto di non aver vinto domenica scorsa non è stata una cosa positiva. Non posso giudicare il Cerignola perchè non l'ho ancora visto".

Dove deve migliorare il Taranto per potersi giocare il campionato?
"Ci sono diverse variabili. Il Taranto è partito con una diatriba pubblico-società, ora non so quale sia la situazione ma sicuramente il match fra due settimane contro il Potenza dirà molto sulle ambizioni future della squadra jonica. Quelle sono gare da non sbagliare e per vincerle ci vuole più tranquillità da parte di tutte le componenti".

Si assiste ad un campionato spaccato in due, come mai questa differenza di valori?
"Ci sono squadre che hanno investito tantissimo, per cui è normale. Ma sono convinto che nel ritorno vedremo un altro campionato con le squadre che al momento sono in basso alla classifica vogliose di ottenere dei risultati positivi. Penso a squadre come il Francavilla che avendo già investito abbastanza, nel mercato di riparazione acquisteranno almeno altri 5/6 giocatori. Lo stesso vale per il Nardò. Assisteremo ad un campionato avvincente anche nel ritorno dove non sarà facile vincere con le cosiddette 'piccole'".
MRB.it Tag:
pasquale arleo
serie d