Roselli, 'Organizziamo la prossima stagione, ripartendo da zero'
TARANTO FC | E sullo scorso mercato di riparazione, 'la società non ha voluto risparmiare...'
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Aldo Roselli - foto Luca Barone
Redazione MRB.it | 14 Giugno 2017 - 14:41
"Da quando è terminato lo scorso campionato, noi non abbiamo mai smesso di lavorare" - ha dichiarato il dg Aldo Roselli a Studio 100, nel corso della trasmissione 100 Sport Magazine - "non nascondo che siamo stati anche attenti sulle notizie riguardanti il ripescaggio ma le nuove norme hanno chiarito che quest'anno il Taranto è fuori da qualsiasi discorso di questo tipo. Ci siamo quindi catapultati sull'organizzazione del prossimo campionato, ripartendo da zero e azzerando completamente tutto, calciatori compresi".

"Su 9 squadre ripescate, ben 6 sono retrocesse" - ha commentato il dirigente, facendo una breve analisi di quello che è accaduto nella passata stagione - "io sono arrivato a fine Luglio, inizio Agosto e abbiamo avuto giusto una ventina di giorni per fare un certo tipo di mercato. Siamo riusciti a fare 8 punti, il gioco del Taranto di Papagni e Dellisanti era basato sulle ripartenze e avevamo una fascia sinistra inesistente, tanto che siamo stati costretti ad adattare in quella posizione Garcia".

"Dopo un pò di situazioni particolari nello spogliatoio" - continua Roselli a 100 Sport Magazine - "e consci del fatto che la squadra avesse bisogno di puntellamenti, sono arrivati prima Prosperi e poi De Gennaro per dare una scossa e per prepararci per il mercato di Gennaio. Dellisanti si è fatto da parte e la scelta è ricaduta su De Poli, una persona competente il cui curriculum parla da solo".

Roselli si sofferma proprio sul deludente mercato di riparazione. "Non abbiamo contattato l'ultimo arrivato" - dichiara il dg - "la società non ha voluto risparmiare sul mercato e i nostri obiettivi erano già noti da Novembre. Dovevamo trovare una sistemazione ai calciatori che non erano più nei nostri piani e sostituirli con altri. Dovevamo prendere 1 o 2 attaccanti di un certo livello, qualche giocatore sulla fascia sinistra e almeno 1 o 2 centrocampisti di cui un play di categoria. Questi erano gli input iniziali, i calciatori che sono arrivati erano sul taccuino di De Poli da tempo, non sono stati scelti per risparmiare..."

"A Gennaio, quindi, sono arrivati un pò di under e Cobelli" - conclude - "Io non mi sono mai occupato di mercato per rispetto dei ruoli. Sono intervenuto solo per convincere Stendardo e Bollino, e a gennaio avevo solo consigliato un attaccante da doppia cifra che poi si è accasato all'Akragas. Invece la scelta è ricaduta su Cobelli..."
MRB.it Tag:
aldo roselli
taranto fc
serie d