Nel deserto dello 'Iacovone' arriva la retrocessione in Serie D
TARANTO-VIBONESE 1-2 | Rossoblù ancora umiliati. La Vibonese vince a Taranto con il risultato di 2 a 1
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
foto Luca Barone
Maurizio Mazzarella | 30 Aprile 2017 - 16:57
LE FORMAZIONI – Tra infortuni e defezioni di vario genere, Ciullo schiera in campo De Toni in porta, Boccadamo, Benedetti, Pambianchi e Magri in difesa; Paolucci, Maiorano, Nigro e Potenza a centrocampo; Emmausso e Magnaghi in attacco. Si rivede in panchina Balistreri.

IL PRIMO TEMPO – Il Taranto parte in attacco ed al 2' ci prova con Magnaghi senza fortuna. La risposta è di Luigi Viola di testa, con De Toni abile a bloccare. Yabre apre per Bubas al 7' che calcia col mancino e coglie il palo. Due minuti dopo Magri atterra Yabre e con facilità l'arbitro assegna il rigore che Sowe realizza e porta la Vibonese in vantaggio. Sorprende come il Taranto nelle ultime partite subisca rigori con straordinaria costanza, senza una minima reazione da parte della società. La reazione del Taranto arriva dopo dieci minuti in modo timido con Paolucci che spara alto. L'evidenza e non solo la sensazione, mostrano un Taranto timido, che mentalmente è già in serie D e non ha alcuna voglia di salvarsi. Nel frattempo al 23' Torelli sfiora il raddoppio spedendo al lato. Nessuna reazione, la partita degli ionici è praticamente finita. Giunge il 26', una punizione di Emmausso finisce abbondantemente al lato. Varcata la mezzora, Potenza converge e conclude col destro spedendo al lato. Potenza autore della famosa polemica con Aldo Papagni a inizio stagione, dopo il quale giunse l'esonero del tecnico, non ha mai inciso nel corso della stagione. Il Taranto ha ormai lasciato i remi in barca ed al 39' Bubas raddoppia chiudendo la partita. Reagisce Emmausso, che però non trova fortuna e dopo una prestazione inerme del Taranto si chiude il primo tempo.

IL SECONDO TEMPO – La ripresa vede il Taranto schierarsi tatticamente con un improvvisato 3-5-2 con l'ingresso di Sampietro per Benedetti, ma ha più la sensazione dell'ennesima scelta dubbia che di un concreto tentativo di riprendere la partita. La Vibonese sfiora il tris con Sowe al 9', ma De Toni abilmente salva, successivamente Viola prende il posto di un inconsistente Potenza. Si sveglia Paolucci al 22' con un tiro che però risulta debole e il portiere ospite intercetta senza grossi problemi. Ciullo come terzo cambio inserisce Lo Sicco per Paolucci, neanche questa volta si comprende di aver avuto in squadra una punta almeno più esperta come Balistreri che resta in panchina. Questo la dice lunga sulla voglia di salvezza di una squadra che probabilmente non ha mai creduto nella salvezza. La gara in modo soporifero va verso la fine, senza nessuna voglia di crederci e con la chiara intenzione della Vibonese di non infierire su una squadra praticamente morta. E le responsabilità di questo scempio sono palesi ed evidenti. Nel finale di partita un destro di Emmausso va sul fondo. Poi nel recupero Viola accorcia le distanze, ma è ormai finita ed il Taranto retrocede matematicamente in serie D. Complimenti a chi ha procurato questo scempio, ma l'evidenza è che non si è mai fatto nulla per cercare di salvare la categoria. Una categoria che probabilmente qualcuno non voleva ed è stato forzato ad ottenerla. Forse una cessione societaria nel corso del mercato invernale avrebbe potuto dare maggiore stimoli per riprendere in mano le redini della stagione, o un ritorno di un uomo vero come Aldo Papagni al posto di chiamare Ciullo. La sostanza però dice altro e chi è colpevole è giusto che lasci il posto a chi ha voglia di fare.

TARANTO-VIBONESE 1-2
Lega Pro/C 2016/17, 37a Giornata - Dom 30.04.2017
TARANTO: 30 De Toni; 14 Boccadamo A., 27 Benedetti (1'st 8 Sampietro), 3 Pambianchi, 45 Magri; 5 Paolucci (28'st 26 Lo Sicco), 28 Maiorano, 4 Nigro, 7 Potenza (11'st 29 Viola A.); 42 Emmausso, 9 Magnaghi. A disposizione: 46 Contini, 11 Balistreri, 13 De Salve, 16 Russo V., 33 Pirrone, 43 Di Nicola, 44 Guadalupi, 47 Cecconello, 39 Russo A.. Allenatore: Salvatore Ciullo
VIBONESE: 1 Russo S.; 23 Manzo, 6 Moi, 16 Silvestri; 8 Legras, 14 Yabre (22'pt 13 Torelli), 4 Giuffrida, 15 Viola L. (38' st 30 Favasuli), 3 Minarini; 10 Sowe A., 19 Bubas (20'st 9 Saraniti). A disposizione: 22 Mengoni, 5 Sicignano, 7 Scapellato, 17 Tindo, 25 Piroska, 26 Sowe M., 28 Cogliati, 29 Usai. Allenatore: Salvatore Campilongo
Arbitro: Niccolò Pagliardini di Arezzo
Assistenti: Andrea Trovatelli di Pistoia e Filippo Bercigli di Valdarno
Marcatori: 10'st rigore Sowe A. (V), 39'pt Bubas (V), 46'st Viola A. (TA)
Ammoniti: De Toni (T), Legras, Torelli (V)
Note: Angoli: 5-2. Recupero: 1'pt, 1'st. Stadio "Erasmo Iacovone" di Taranto, inizio gara ore 14.30
MRB.it Tag:
taranto-vibonese
lega pro
taranto fc
vibonese