Pambianchi, 'La squadra ci crede. Il Monopoli non merita questa posizione'
VERSO TARANTO-MONOPOLI | 'Chiediamo ai nostri tifosi di continuare a starci vicino' - aggiunge il capitano
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Francesco Pambianchi - foto Luca Barone
Andrea Loiacono | 12 Aprile 2017 - 18:51
Aria concentrata ma volto disteso. Francesco Pambianchi, capitano del Taranto, è conscio del momento delicato che sta attraversando la compagine rossoblù.

Risultati negativi: "Nell'ultimo mese siamo passati dalle belle vittorie contro Foggia e Catanzaro alle sconfitte con Akragas, Messina Reggina e Lecce che hanno compromesso la nostra situazione di classifica. A Francavilla invece abbiamo disputato una bella gara. Ormai, siamo nel momento decisivo e dobbiamo riprendere a fare punti in qualsiasi modo".

Ansia: "I recenti risultati negative un pò di apprensione ce la mettono. Dopo la partita di Fondi eravamo quasi certi di essere sulla buona strada per la salvezza. Ora invece dovremo dare l'anima. La salvezza è importante non solo per la città ma anche per noi calciatori e per la nostra carriera. Siamo i primi a voler uscire da questa situazione".

Ricetta: "Penso che l'approccio mentale sia la cosa fondamentale da cambiare per ottenere risultati migliori. Non voglio dire che il Taranto non abbia le qualità ma probabilmente è un fattore di cattiveria. Dobbiamo essere bravi a metterla sulla stesso piano, l'atteggiamento è fondamentale".

Calendario: "Sicuramente nei prossimi scontri, soprattutto in casa, è necessario un cambio di passo. Per quanto riguarda l'episodio dell'aggressione subita, ormai penso si tratti di un episodio passato. La squadra è compatta e adesso deve reagire anche dal punto di vista dei risultati. Il morale è comunque buono, siamo consapevoli di dover preparare le gare al massimo . Sapevamo che sarebbe stato un campionato difficile e avremmo dovuto soffrire ; il gruppo al momento è questo e dobbiamo compattarci ancora di più per centrare la salvezza".

Tifosi: "I nostri tifosi hanno ragione a contestarci, i risultati non sono a nostro favore. A loro però chiedo di non abbandonarci e di starci vicino anche in queste ultime partite. Sono certo che con il loro apporto tutto sia ancora possibile. Li aspetto sabato allo stadio".

Difesa: "Quello che è successo con Stendardo, Altobello e Maurantonio ci ha privato di tre pedine importanti. Condanno fortunatamente quello che è accaduto; episodi del genere erano già avvenuti quì come in altre piazze. Personalmente non so cosa avrei fatto al posto dei miei tre compagni. Ma ormai dobbiamo guardare avanti. Dal punto di vista tecnico credo che sarà necessario l'apporto di tutti i senatori del gruppo aiutati dai più giovani. Dovrà scendere in campo sicuramente lo schieramento migliore".

Arbitraggi: "Da qualche tempo gli episodi arbitrali non ci girano a favore. Questa però non deve essere una scusante da parte nostra. Sicuramente non è colpa degli arbitri se siamo in zona retrocessione. Credo che gli episodi siano un come una ruota che gira".

Monopoli buona squadra: "Sabato affronteremo una formazione che ha cambiato allenatore e che si trova più o meno nella nostra posizione. Credo che per l'organico che ha non meriti questa classifica. In attacco ci sono giocatori molto forti come ad esempio Genchi. Conosco molto bene Peppe ed è un calciatore in grado di inventare gol dal nulla. Sarà necessaria ancora più concentrazione da parte di noi difensori. Tuttavia la squadra ci crede ed è certa di poter fare bottino pieno".
MRB.it Tag:
taranto fc
taranto-monopoli
francesco pambianchi
lega pro