De Giorgi magnifico. Magnaghi finalmente si sblocca
TARANTO-FOGGIA 2-0 | Bene tutta la difesa rossoblù, Magri decisivo in ogni chiusura
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
De Giorgi, esulta dopo il gol - foto Luca Barone
Emiliano Fraccica | 11 Febbraio 2017 - 17:39
Maurantonio, 6.5: parata decisiva su Mazzeo, ma in generale tanta sicurezza al pacchetto arretrato
De Giorgi, 7.5: migliore in campo, nel primo tempo chiude perfettamente tutti gli attacchi di Chiricò, sul finire del match sigla il 2 a 0 della sicurezza.
Altobello, 6.5: ha molto da fare contro i temibili 3 dell'attacco foggiano, ma se la cava egregiamente, supportato da una difesa rocciosa.
Magri, 7: decisivo in ogni chiusura, alla seconda da titolare si rivela praticamente insuperabile.
Pambianchi, 6.5: gara difficile ma giocata con grinta e spirito di sacrificio. Neanche i crampi lo fermano.
Maiorano, 6: nel primo tempo qualche errore di troppo, gioca la ripresa invece in maniera ordinata dettando i tempi della mediana.
Guadalupi, 6.5: grande personalità dimostrata dall'ex Bari, recupera e imposta da vero leader.(dal 38' s.t. Pirrone s.v.)
Lo Sicco, 6: nel primo tempo apporta vivacità e si rivela pericoloso in posizione da trequartista, nel secondo tempo si spegne leggermente e soprattutto si divora la palla dell'1 a 0.
Viola, 6: in ombra nel primo tempo, comincia la ripresa con un altro piglio e da lui parte il contropiede per l'azione del gol di Magnaghi (dal 30' s.t. Potenza, s.v.)
Magnaghi, 6.5: partita da dimenticare nel primo tempo, inizia a macinare gioco nel secondo arrivando al gol e cominciando a rendersi utile per la squadra nel gioco aereo (dal 41' s.t. Cobelli, s.v.)
Paolucci, 5.5: unico del Taranto a scendere sotto la sufficienza, per lui gara in chiaroscuro.

Ciullo, 7: prendere il Taranto il lunedì e guidarlo alla vittoria contro il Foggia il sabato non è cosa da tutti, lui ci riesce riportando ordine alla manovra del gioco e semplicità nei fraseggi. Formazione azzeccata quasi in pieno.

Foggia, 5.5: arriva allo Iacovone da capolista ma si schianta contro il muro eretto dalla difesa rossoblu, dopo il gol di Magnaghi gli uomini di Stroppa si disuniscono e perdono definitivamente il bandolo della matassa.

Arbitro, 6: gara praticamente scevra da ogni episodio dubbio, diretta con precisione dal sig. Guccini di Albano Laziale.
MRB.it Tag:
taranto-foggia
taranto fc
foggia
lega pro