De Angelis, 'Rigore ed espulsione decisivi. Ho visto un buon Cosenza'
TARANTO-COSENZA 0-3 | 'Non era facile venire e vincere in questo stadio' - aggiunge il tecnico
Serie C Tutte le News
Calcio Tutte le News
Stefano De Angelis - foto Luca Barone
Redazione MRB.it | 29 Dicembre 2016 - 23:51
"Non è mai facile giocare a Taranto, a prescindere da chi ci fosse tra i titolari - commenta Stefano De Angelis al termine della gara - "ma a parte i due giocatori della Juniores, c'erano in campo altri giocatori di esperienza. Poi è chiaro che in 10 uomini è stato tutto più semplice per noi".

ASPETTI POSITIVI "Il cambio dell'allenatore porta sempre una scossa" - aggiunge il tecnico - "oggi ho visto un Cosenza aggressivo anche se l'episodio dell'espulsione ci ha favoriti e ci ha permesso di fare delle giocate più congeniali".

EPISODIO DEL RIGORE "Posizione di Statella irregolare sull'episodio del rigore? Onestamente dalla panchina non l'ho notato".

BUONA GARA DEL COSENZA "La mia squadra ha attaccato molto e forse a volte anche in maniera sconsiderata. Il Taranto provava a rendersi pericoloso e se fosse riuscito a segnare la rete del 2-1 la gara si sarebbe riaperta. Potevamo rischiare di meno, tenendo conto che in 11 contro 11 la partita era sicuramente più equilibrata".

DE ANGELIS ANCORA IN PANCHINA? "Ora mi godo questa vittoria, ci penserò dopo" - conclude - "c'erano delle tensioni e del malcontento in città e questo risultato ci rende felici. Un pensiero va anche all'ex tecnico Roselli..."
MRB.it Tag:
taranto-cosenza
cosenza
lega pro
stefano de angelis