VERSO PAGANESE-TARANTO

A Pagani scontro salvezza. I rossoblù a caccia della vittoria smarrita

Stendardo ancora out. Il 3-4-3 dovrebbe essere ancora il modulo prescelto

Mauro Bollino - foto Luca Barone

Dopo la buona prestazione e la qualificazione in Coppa Italia ai calci di rigore ai danni del Cosenza, il Taranto di Mister Prosperi si rituffa in campionato per disputare la 12a giornata del girone C. Avversario di turno sarà la Paganese allenata da Grassadonia, ex difensore di Salernitana e Cagliari. L'obiettivo, neanche troppo nascosto, è quello di tornare al successo che per il Taranto manca da un mese e mezzo, dalla vittoria casalinga contro l'Andria. L'impegno che attende Pambianchi e compagni non sarà però dei più semplici, considerata l'importanza del match e la caratura dell'avversario.

I campani, pur essendo reduci da tre sconfitte consecutive, possono vantare un organico di tutto rispetto, che ha tra le sue fila calciatori come l'ex Siena Reginaldo, l'esperto Pestrin a centrocampo e il portiere Marruocco. Non dovrebbe essere della partita il forte attaccante Iunco, alle prese con il recupero da un infortunio. La Paganese attua il 3-5-2 che in fase di possesso è molto camaleontico. L'obiettivo stagionale è quello della salvezza anche se in Campania gli addetti ai lavori indicano la squadra di Grassadonia come candidata ai play-off.

Per quanto riguarda il Taranto, la truppa allenata da Prosperi dovrà fare a meno di Potenza, Stendardo e Sampietro. Per il roccioso difensore ex Andria un'altra esclusione a causa di un risentimento alla coscia già interessata da uno stiramento. Le alternative comunque non mancano; il 3-4-3 dovrebbe essere ancora il modulo prescelto nonostante il tecnico abbia provato in settimana anche la difesa a 4.

Questa la probabile formazione (3-4-3): Maurantonio; Altobello, Nigro, Pambianchi; Garcia, Pirrone, Bobb, De Giorgi; Viola, Magnaghi, Bollino. Ancora panchina per Pietro Balistreri. I precedenti tra le due compagini sono in perfetta parità. Due vittorie per il Taranto e due per gli azzurrostellati. L'arbitro dell'incontro sarà il Sig. Fabio Schirru di Nichelino.

Per l'occasione è facile prevedere un buon numero di spettatori della squadra campana. Dovrebbe esserci anche un ridotto numero di sostenitori ionici, circa venti unità. Calcio di inizio alle ore 20.30.


Scroll to Top