Taranto ko in casa della capolista. Decidono la gara Angelo e Letizia
FOGGIA-TARANTO 2-0 | I rossoblù tengono un tempo. La squadra di Stroppa alla fine vince 2 a 0
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Mariano Stendardo - foto Luca Barone
Maurizio Mazzarella | 25 Settembre 2016 - 22:35
LA PARTITA – Il Taranto perde con un secco 2-0 sul campo del Foggia. La truppa di Papagni prova a resistere e nonostante il primo tempo chiuso in parità, subisce il vantaggio foggiano con Angelo ad inizio ripresa. La reazione ionica è minima e a tempo praticamente scaduto la squadra di Stroppa chiude i conti con Letizia di opportunismo.

LA FORMAZIONE – Nel Taranto Papagni punta su una sorta di 3-4-3 con Maurantonio tra i pali; Altobello, Stendardo e Pambianchi, capitano, in difesa; De Giorgi e Garcia esterni di centrocampo, con Lo Sicco e Bobb in mezzo: Magnaghi al centro dell'attacco supportato da Bollino e la novità Cedric. Partono dalla panchina Nigno, Viola e Balistreri. Nel Foggia l'ex milanista Stroppa preferisce Loiacono a Coletti e punta tutto su Sarno e Mazzeo.

IL PRIMO TEMPO – La gara parte con il Foggia più propenso al possesso palla ed il Taranto atto ad attendere i padroni di casa per poter sfruttare le ripartenze. C'è un mancino piazzato di Sarno dal limite al 7', con Stendardo che in traiettoria allontana il pericolo. Pregevole lancio di De Giorgi per Magnagni al 10', il centravanti ionico in area dauna tenta la girata, ma la conclusione è debole, così Guarna può controllare senza grossi patemi. Passa un minuto e Vacca dal limite scaglia un mancino potente e preciso che chiama Maurantonio all'intervento provvidenziale. Nel conseguente corner calciato da Sarno, il Foggia si rende ancora pericoloso, la difesa ionica però se pur in affanno evita il capitombolo. Punizione insidiosa di Sarno al 18', la traiettoria ad effetto è pericolosa e Maurantonio si rifugia in corner. Scocca il 21', Angelo mette al centro al volo per Mazzeo che di testa manca la deviazione in rete. Nel contempo Altobello nel Taranto deve lasciare il campo per infortunio, al suo posto gli subentra Balzano. Mancino di Sarno al 25', la sfera finisce alle stelle. Gioco sospeso al 27' per consentire i soccorsi ad Altobello trasportato in Ambulanza. Il giocatore lascia il campo tra gli applausi del pubblico di casa: bel gesto. Episodio dubbio al 32', Cedric tenta il destro a giro, un difensore foggiano devia in corner con un probabile tocco col braccio, ma per l'arbitro è tutto regolare. Replica di Sarno al 36', il suo tiro finisce ancora sugli spalti. Tentivo di Magnaghi al 38', la sfera finisce in corner, sugli sviluppi Guarna blocca in presa alta. Il Foggia ci crede, Angelo penetra in area ionica al 40', Maurantonio chiude sul primo palo e devia in corner. Pregevole azione di Sarno sulla sinistra al 42' che mette in mezzo per l'accorrente Mazzeo, Pambianchi si distende e anticipa la punta rossonera. Ripartenza del Taranto nei minuti di recupero con Cedric che imbecca Magnaghi, l'attaccate ionico tenta la conclusione che viene ribattuta, la sfera carambola su Bobb che conclude di potenza con la sfera che finisce abbondantemente alta.

IL SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con il vantaggio del Foggia che giunge al 7' grazie ad Angelo, che imbeccato da un taglio alto di Mazzeo, piazza al volo la sfera in diagonale alle spalle di Maurantonio. Poco prima lo stesso Mazzeo aveva sfiorato la rete di testa. Ancora Angelo si rende pericoloso all'11', ma Pambianchi in qualche modo si rifugia in corner. Taranto pericoloso al 13' con Stendardo che schiaccia a rete di testa un corner di Lo Sicco, la deviazione se pur potente è centrale e Guarna blocca. Al quarto d'ora esatto Mazzeo intercetta Sarno che viene fermato prontamente, il Foggia attacca e Papagni cambia atteggiamento inserendo Viola al posto di Bobb. Nel frattempo Sarno punge ancora, ma Maurantonio non si fa sorprendere. Momento difficile per il Taranto al 21': Anche Stendardo in difesa s'infortuna, al suo posto entra Nigro. Poco prima della mezzora un cross di Angelo da destra è preda di Mazzeo che tenta la deviazione di testa, ma trova il fondo. Sul cambio di fronte Viola tenta il pallonetto con Guarna fuori dai pali, la mira però non è precisa. Al 34' il solito Angelo tenta la giocata col destro, l'esterno di casa pecca di poca precisione. Stroppa manda in campo Letizia per Sarno ed il neo entrato ci prova subito guadagnandosi un corner a sei minuti da termine. L'atteggiamento del Taranto non è pungente e il Foggia prova ad affondare il dente con Agnelli su punizione, che però trova il fondo a tempo ormai scaduto. La rete è però nell'aria e giunge nel recupero con Letizia che approfitta di uno spunto di Riverola ed a porta praticamente vuota raddoppia.

IL RISULTATO FINALE – Il Foggia incassa meritatamente i tre punti per via di un potenziale nettamente superiore a quello del Taranto, che ha cercato di limitare i danni puntando sul colpo a sorpresa sulla falsa riga della trasferta di Cosenza. Il match però si è messo subito in salita per i rossoblu che nel primo tempo perdono Altobello per infortunio. La differenza tecnica palpabile consente al Foggia di giungere al vantaggio e per gli uomini di Papagni le cose si complicano con l'uscita di Stendardo. Il raddoppio di Letizia giunge a tempo scaduto, ma la superiorità è netta e il Taranto non può fare altro che arrendersi.

FOGGIA-TARANTO 2-0
Lega Pro/C 2016/17, 6a Giornata - Dom 25.09.2016
FOGGIA: Guarna; Angelo, Loiacono, Empereur, Rubin; Agnelli, Vacca, Gerbo (27'st Riverola); Chiricò (19'st Padovan), Mazzeo, Sarno (38'st Letizia). A disposizione: Sanchez, Quinto, Sainz-Maza, Martinelli, Sicurella, Dinielli, Coletti, Sansone, Tucci. Allenatore: Giovanni Stroppa
TARANTO: Maurantonio; Altobello (22'pt Balzano), Stendardo (21'st Nigro), Pambianchi; De Giorgi, Bobb (17'st Viola), Lo Sicco, Cedric, Garcia; Bollino, Magnaghi. A disposizione: Pizzaleo, Paolucci, Potenza, Sampietro, Balistreri, De Salve, Langellotti, De Toni. Allenatore: Aldo Papagni
Arbitro: Alessandro Prontera di Bologna
Assistenti: Massimo Manzolillo di Sala Consilina e Roberto Pepe di Ariano Irpino
Marcatori: 7'st Angelo (F), 47'st Letizia (F)
Ammoniti: Empereur (F), Altobello (T)
Note: Angoli: 9-3. Recupero: 4'pt + 2'pt, 4'st
MRB.it Tag:
taranto fc
foggia-taranto
foggia
lega pro