I rossoblù nella tana del Lupo. Sfida al Cosenza dell'ex Roselli
VERSO COSENZA-TARANTO | Papagni conferma il 3-5-2 e lancia Garcia; calcio d'inizio alle 20.30
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Pietro Balistreri - foto Luca Barone
Andrea Loiacono | 4 Settembre 2016 - 12:22
Tempo di lettura: 2 minuti e 44 secondi
Si disputa questa sera la seconda giornata del girone C di Lega Pro. Il Taranto di mister Papagni, dopo il sofferto pari contro la corazzata Matera ottenuto domenica scorsa, si appresta a fare il suo esordio in questo torneo lontano dalle mura amiche.

"Attenti al Lupo", titolo di una celebre canzone di Lucio Dalla, potrebbe essere anche il monito che Pambianchi e compagni dovranno tenere bene impresso. Avversario di giornata saranno infatti i lupi calabresi del Cosenza che hanno esordito in questo campionato con un roboante 0-3 a domicilio inflitto al Catanzaro in un derby molto sentito. Allenatore dei rossoblù calabresi è mister Giorgio Roselli, ex centrocampista del Taranto, che con la casacca degli ionici nel triennio 1987-90 totalizzò 91 presenze impreziosite da 19 reti. Il tecnico nativo di Montone predilige il classico 4-4-2; da due anni è alla guida del Cosenza con la quale ha vinto la Coppa Italia di Lega Pro nell'aprile 2015. L'obiettivo dei calabresi è quello di centrare un buon piazzamento cercando di posizionarsi subito alle spalle delle big del torneo. Per far questo, la società del presidente Guarascio ha allestito un organico di tutto rispetto. Spiccano tra gli altri i nomi di Gambino, lo scorso anno autore di dieci reti ed ex della partita, oltre a Baclet, che però non sarà della gara, e al centrocampista Giuseppe Statella. Osservato speciale per la difesa tarantina sarà l'esterno Caccetta, autore di due reti nella vittoriosa gara di Catanzaro.

In casa Taranto, le ultime ore di mercato hanno rimpinguato ulteriormente la rosa a disposizione del tecnico Papagni ma questo non dovrebbe snaturare il credo tattico del tecnico di Bisceglie. Il modulo di partenza sarà ancora una volta il 3-5-2 o il 3-4-3, a seconda delle fasi di gioco. Ottime chance di esordire dal primo minuto per lo spagnolo Garcia che in settimana ha ricevuto il transfer e sarà dunque regolarmente a disposizione. Poche invece le speranze di scendere in campo dal primo minuto per Bobb mentre nutre qualche ambizione Lo Sicco, il quale si contenderà una maglia da titolare con Sampietro. Dovrebbe accomodarsi in panchina anche l'ultimo arrivato, l'attaccante Alessio Viola. Per il resto, l'undici titolare non si dovrebbe discostare molto da quello che ha impattato, ben figurando, contro il Matera. Questa la probabile formazione: Maurantonio; Altobello, Stendardo, Pambianchi; De Giorgi, Nigro, Sampietro, Paolucci, Garcia; Bollino, Balistreri.

L'ultima volta che il Taranto ha affrontato al San Vito i "Lupi" è stata nella stagione 2010 con il risultato che si concluse in parità 0-0. Il bilancio degli incontri è favorevole ai calabresi. Su 23 gare disputate, undici sono le vittorie del Cosenza, sette i pareggi e cinque le vittorie per il Taranto, con gli ionici che hanno realizzato complessivamente undici reti.

Arbitro dell'incontro sarà il Sig. Perotti della sezione di Legnano. Al San Vito non si prevede il pubblico delle grandi occasioni nonostante la vittoria nel derby. Da Taranto sono attesi circa trecento supporters rossoblù. Calcio d'inizio alle ore 20.30.
MRB.it Tag:
taranto fc
cosenza-taranto
lega pro