Guidelli, 'Occasione importante. Lavoriamo per creare un grande gruppo'
TARANTO FC | E aggiunge, 'Sarei onorato di giocare in Lega Pro con questi colori'
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Francesco Guidelli - foto Taranto Fc
Andrea Loiacono | 28 Luglio 2016 - 13:53
Uno dei tanti volti nuovi del Taranto 2016-2017 è quello di Francesco Guidelli, esterno destro di centrocampo, classe '94, portato alla corte di mister Aldo Papagni dal responsabile dell'area tecnica Franco Dellisanti. Avvicinato telefonicamente dalla nostra redazione direttamente dal ritiro di Camigliatello, il calciatore napoletano ha parlato con entusiasmo della sua nuova avventura.

Onorato di vestire rossoblù "Giocare in una squadra che porta il nome di una città importante come Taranto per me è un onore. Ho avuto la possibilità di venire a giocare a Taranto e non me la sono lasciata sfuggire. Sono molto felice di poter far parte di un progetto con una società che lavora in maniera molto professionale, per il mio percorso calcistico questa che mi è stata concessa è un'opportunità molto importante".

L'ex calciatore di Vico Equense e Scafatese si sofferma poi a tracciare un piccolo bilancio della prima settimana di ritiro.

Creare un grande gruppo "Al momento siamo una squadra composta da tanti giovani; stiamo lavorando intensamente nell'intento di conoscerci e creare un grande gruppo che possa affrontare al meglio il prossimo campionato. La mattina svolgiamo un lavoro atletico-aerobico mentre al pomeriggio il mister Papagni ci impartisce le nozioni tattiche su quelli che saranno schemi e moduli che poi andremo ad attuare".

La giovane mezzala non nasconde il proprio entusiasmo in prospettiva di un ripescaggio in Lega Pro.

Fiducia nel ripescaggio "Sarei orgoglioso di poter affrontare la mia prima stagione tra i professionisti con la maglia del Taranto; tuttavia siamo professionisti e siamo consapevoli di dover affrontare il prossimo torneo, indipendentemente dalla categoria, con il massimo impegno. Confidiamo nella Lega Pro ma pensiamo ad allenarci sul campo".

Autore lo scorso anno di undici reti in Eccellenza con la maglia della Scafatese, molte delle quali direttamente su calcio piazzato, Guidelli svela il segreto del suo tiro, con un pensiero conclusivo sulla voglia di calcare palcoscenici importanti.

Punizioni per la Lega Pro "Per quanto mi riguarda sarebbe la prima esperienza in terza serie. L'idea di disputarla con i colori del Taranto mi inorgoglisce al tempo stesso. Sì, fra le mie qualità vi è anche quella di cercare la via della rete direttamente dalla distanza. A fine allenamento provo spesso queste soluzioni, spero di poter realizzare qualche rete con la maglia del Taranto, magari in Lega Pro".
MRB.it Tag:
francesco guidelli
taranto fc
ritiro