Nel cammino della Comes Taranto per la B1 serve freddezza
COMES TARANTO | Lucchese e Passaro, 'Ora più che mai uniti per arrivare lontano'
Tempesta Taranto Tutte le News
Volley Tutte le News
Francesco Friuli | 11 Maggio 2016 - 21:01
Una trasferta lunga ma da vivere con la consapevolezza che si può fare. La strada che conduce alla promozione in B1 può anche essere tortuosa ma, al tempo stesso, viste le tante curve dell'annata, potrebbe anche essere ancor più dolce concluderla al meglio. Toccherà alla Comes Taranto poter tracciare in maniera chiara il percorso che conduce alla metà. Per poterlo fare nel miglior modo possibile, servirà approcciare nella maniera migliore contro Palau. Aspetti che il Dg, Luigi Lucchese, e il fondatore della Tempesta, Luca Passaro, sottolineano alla vigilia della partenza della squadra. Già, perché la trasferta in terra sarda inizierà sin da giovedì e sarà importante esser sul pezzo da subito. "Sicuramente lascia l'amaro in bocca quanto successo a Brindisi ma, al tempo stesso - spiega Lucchese - si tratta di qualcosa che è già passato. L'avversario sin dall'inizio dei playoff è impegnativo, con ragazze che hanno fatto parte di roster in categorie superiori. Non per questo è una sfida impossibile, ci sono anche le nostre peculiarità che devono venir fuori sin dalla gara 1. Toccherà ritornare a vedere la Comes Taranto che abbiamo apprezzato nel girone di ritorno, in grado di superare alle volte se stessa, altre confermare le aspettative della società quando il roster è stato al completo, per poter arrivare sino in fondo. Adesso non dobbiamo disunirci ma, anzi, rafforzare quello spirito di squadra che ci ha fatto centrare i playoff, divenuti un obbiettivo a metà stagione. Nulla è perduto ma toccherà a noi esprimerci al meglio".

Sulla stessa linea, ma anche con un pizzico di orgoglio per l'entusiasmo ritrovato nei confronti del volley Luca Passaro. "Potevamo affrontare il cammino playoff con un turno in meno, fosse arrivata la vittoria in quel di Brindisi, ma adesso dobbiamo pensare al lavoro da fare per poter conquistare gara 1 e giocarci in casa la seconda partita che, speriamo, risulti essere decisiva in nostro favore. La grande rimonta del girone di ritorno e il lavoro fatto in questa stagione, hanno permesso di poter vedere quasi 300 tarantini in quel di Brindisi. E' un passo avanti, assieme al PalaMaraglino di Leporano sempre gremito in occasione dei nostri match. Significa che abbiamo dato un segnale incoraggiante per il volley locale. Ora tocca alle ragazze impegnarsi in questa si lunga ma, speriamo, felice trasferta in terra sarda".
MRB.it Tag:
comes taranto
volley