La Comes Taranto non sbaglia e batte Lamezia per 3 a 0
COMES TARANTO-LAMEZIA 3-0 | Modica cade, Taranto seconda. A Brindisi si decide tutto
Tempesta Taranto Tutte le News
Volley Tutte le News
Francesco Friuli | 1 Maggio 2016 - 11:14
Vince la Comes Taranto e lo fa nel migliore dei modi, ossia con un 3-0 secco contro Lamezia. Più del punteggio finale sono i e a rendere pimpante l'ultima gara interna della regular season. Le rossoblù riescono a vincere riuscendo nei momenti top dei primi due set a essere più incisive rispetto alle ioniche. Terzo set, invece, tranquillo da parte di Taranto che scappa via sin dall'inizio. Da segnalare, come ennesima dimostrazione d'attenzione verso la crescita del vivaio, l'inserimento tra le convocate di Greta Di Maggio, classe 2003, atleta del settore giovanile della Comes Taranto, premiata dopo ottimi campionati disputati negli under e con la prima divisione giovani.

Ma il risultato di Modica, che perde 3-2 in casa con Triggiano, regala il secondo posto in condominio con Brindisi, con un punto di vantaggio proprio sulle sicule che rischiano di rimanere fuori dai playoff.

Nel primo set partono meglio le ospiti che fino al 4-4 tengono a bada gli attacchi della Comes. Il primo allungo da parte delle ioniche arriva a cavallo del primo intervallo tecnico (8-4). Ci pensa Buonfiglio a ristabilire la parità sul 14, ma Colarusso non ci sta e riesce a trovare il punto del nuovo vantaggio. Danese inserisce Zanzarella, sicurezza al servizio. Taranto la sfrutta in questo fondamentale e si arriva sul 18-15. Prova a rientrare Lamezia (19-18) ma l'inerzia è tutta in favore della Comes Taranto che chiude 25-21.

Secondo set nuovamente impattato meglio dalle ospiti che vanno avanti sul 3-2. È Cardone a ribattere gli attacchi delle ospiti (4-) ma Fico non si scompone e con due ace riporta avanti Lamezia (6-8). Serve carattere e consapevolezza dei propri mezzi. Scaglioso innesca D'Ercole e Colarusso che piantano la rimonta (14 pari) che fiorisce dopo il secondo intervallo tecnico (20-17). Entra Ventruti e il cambio risulta essere decisivo (23-21). Poi è Cardone con Ndriollari e Colarusso a innescare l'attacco finale, quello del 25-22.

Terzo set più da Comes Taranto vista negli ultimi tempo: si apre col secondo tempo di Scaglioso, Colarusso in palla, Labate che alla distanza fa meglio di Torcasio che, dopo aver trascinato le ospiti, cala (13-9 prima e 16-11 poi). Lo scatto decisivo per le rossoblù è firmato D'Ercole (punto 18 e 19 contro i 14 di Lamezia). E se il cerchio rosso deve chiudersi, la degna congiunzione giunge alla fine: secondo tempo di Scaglioso come il punto d'apertura e via 3-0.

Questo il commento di Renato Danese al termine della partita. "Avevamo il desiderio di arrivare al match di Brindisi vincendo 3-0 l'ennesima partita e ci siamo riusciti. È stata una partita in crescendo da parte nostra, dove qualche passo a vuoto nei primi due parziali c'è stato. Ma siamo stati bravi a non disunirci contro una squadra che non ha mollato mai fino alla fine. Nel terzo set abbiamo giocato una pallavolo più fluida, dove non abbiamo preso per mano la gara e siamo andati a vincere senza particolari sussulti. Da qui dobbiamo ripartire: dalla squadra vista nelle ultime gare, per cercare di arrivare a conquistare questi agognati playoff, dopo un girone di ritorno che ha visto da una parte la società fare degli sforzi importanti per salire, dall'altra noi dare il massimo ed essere davanti a tutti nella classifica della seconda parte d'annata".

COMES TARANTO-LAMEZIA 3-0 (parz.li 25-21, 25-22, 25-19)
COMES TARANTO: Ventruti 1, De Pascalis, Amatori, D’Ercole 8, Mastria, Scaglioso 5, Ndriollari, Zanzarella, Cardone 2, Labate 9, Colarusso 13, Casale 10. All. Danese
LAMEZIA: Fico 8, De Sando, Chiara Ruberto, Gambardella, Marra 3, Spaccarotella, Zurlo, Rizzo 4, Lalla Mercuri, Buonfiglio 7, Caterina Mercuri, Torcasio 5, Martina Ruberto, Crifalco 8. All. Celi
ARBITRI: Giuseppe Mancini, Marcello Rutigliano
MRB.it Tag:
comes taranto
volley