Rambaldi, 'Siamo tranquilli e consapevoli che si possono fare cose importanti'
TARANTO C5 | L'avvio di campionato è ormai alle porte per la squadra rossoblù
Taranto C5 Tutte le News
Calcio a 5 Tutte le News
Alessandro Rambaldi
Alessio Petralla | 20 Ottobre 2015 - 22:46
Tempo di lettura: 1 minuto e 23 secondi
L'avvio di campionato è ormai alle porte, e dopo il meritatissimo 1-5 rifilato al Real Castellaneta, il Taranto C5 ha acquisito ancora più consapevolezza nei propri mezzi. Il primo avversario stagionale che arriverà al "Tursport" si chiama Futsal Castellaneta, una sfida da non sottovalutare come conferma anche capitan Alessandro Rambaldi: "Diciamo, che le formazioni di Castellaneta, in casa loro, ci hanno sempre creato dei problemi, anche se nel nostro campo, anche quest'anno, sarà davvero dura passare. Affronteremo una buonissima squadra, ma siamo consapevoli di avere a disposizione un grosso organico, in cui anche le new entry si stanno comportando davvero bene. Zelletta e De Risi, di fatto, sono stati già protagonisti in coppa con il Real".

L'UMORE: "Siamo tranquilli e consapevoli che si possono fare cose importanti. La bella prestazione di Castellaneta ci da ulteriore fiducia".

IL CAMPIONATO: "Squadre come Lecce e Francavilla le conosciamo bene: sono le squadre da battere, le dirette concorrenti. Le altre sono ancora degli oggetti misteriosi, le studieremo strada facendo".

LA GARA: "Scenderemo in campo decisi, perchè vogliamo i primi tre punti stagionali. Ovviamente, poi, può accadere di tutto. Ci dobbiamo riprendere ciò chenci hanno rubato nella passata stagione. Siamo compatti e più cattivi".

IL FATTACCIO: "Purtroppo certi episodi stanno capitando sempre a noi: non dovrebbero, mai accadere. Spero che la FIGC squalifichi non per mesi, ma per anni certa gente. Si deve arrivare a capire che gesti del genere (pugni a Buonafede) potrebbero trasformarsi in tragedie per una semplice partita di calcio a 5".
MRB.it Tag:
taranto c5
alessandro rambaldi
calcio a 5