CASA EURO TARANTO

Cosenza sulla prossima stagione, 'Vogliamo migliorare i nostri risultati'

Sul Torneo 'Città di Taranto', 'Una grande occasione, riempiamo il PalaMazzola'

Il presidente Cosenza

“Avendo un presidente di nome Cosenza non potevamo che prendere un allenatore di nome Calabria”. Sorride e scherza il presidente di Casa Euro Basket Taranto, Sergio Cosenza parlando della scelta del Cus Jonico di puntare sul giovane allenatore italo-americano dal passato così glorioso da giocatore con le maglie di Cantù e Milano che ha sposato la causa rossoblu.

“Abbiamo voluto fare qualcosa di completamente diverso rispetto al recente passato – prosegue Cosenza - Ci siamo affidati ad un coach, Dante Calabria, dal respiro internazionale che conosce il basket italiano ma che ha maturato la sua esperienza da allenatore nei college americani dove ha mosso i suoi primi passi prima di venire da noi al Cus Jonico”.

Obiettivi il numero uno cussino non se ne pone: “Come ogni anno vogliamo migliorarci, veniamo da due salvezze consecutive in Serie B, è chiaro che vorremmo fare qualcosa di più… ma di certo speriamo di fare della pallacanestro che, si vinca o si persa, avvicini la gente al palazzetto perché in molti non si avvicinano a questo sport considerandolo solo come un fenomeno ‘televisivo’ sulle reti a pagamento, con l’Nba e la serie A, l’Eurolega”.

E proprio il respiro di serie A contraddistinguerà il Torneo Città di Taranto che vedrà sfidarsi il 19 e 20 settembre Enel Brindisi, Juve Caserta, Avellino e Fortitudo Bologna sul parquet del PalaMazzola: “Grazie agli amici di Brindisi portiamo il grande basket a Taranto, non credo che negli ultimi anni la città abbia mai avuto una manifestazione di questa portata per qualità e livello delle squadre partecipanti. Siamo orgogliosi per questo ma adesso tocca alla città rispondere riempendo il palazzetto per tutti e due giorni”.


Scroll to Top