Secondo acquisto, la brindisina Giorgia Mastria è il nuovo libero
COMES TARANTO | La giocatrice, 'Non mi aspettavo la chiamata da parte della società rossoblù'
Tempesta Taranto Tutte le News
Volley Tutte le News
Giorgia Mastria
Redazione MRB.it | 24 Luglio 2015 - 14:30
Dopo l'acquisto di Alessadra Labate, la Comes Tempesta Taranto piazza il secondo colpo della stagione in entrata. È Giorgia Mastria, classe 1997, nativa di Brindisi, proveniente dalla New Volley Oria, squadra con la quale ha già esordito in serie B2. Infatti, nonostante la sua giovane età, Mastria può definirsi una enfant prodige in piena regola. A soli 12 anni sono da annoverare le prime apparizioni in serie B, prima di giocare con assiduità in C sempre con la formazione di Oria. Da qui la crescita tecnica e nel gruppo da parte di una ragazza volenterosa, con un carattere e una personalità speciale per una quasi diciottenne che rivestirà il ruolo di libero, voluta dalla Ds Pamela Cervellera che punta tantissimo sul mix esperienza giovani, progetto cardine della Comes Tempesta Taranto.

"Non mi aspettavo la chiamata da parte della società rossoblù - esordisce Mastria - ma dentro di me c'era la voglia di poter fare una nuova esperienza, facendo magari un passo in più rispetto al passato. Poi è arrivato il contatto con Pamela Cervellera: ho visto un interesse che è cresciuto in maniera esponenziale e, quindi, da essere un semplice contatto è scattata quella voglia di voler provare questa nuova esperienza, consapevole che non è facile, ma senza nessuna preoccupazione. Infatti i ritmi staranno altissimi, tra allenamenti, scuola e gare. Ma non ho paura e, anzi, sono pronta a mettermi in gioco al fianco di una squadra nella quale sarò una delle più piccole ma, al tempo stesso, darò il mio contributo per poter arrivare a raggiungere il risultato prefisso dalla società".
Giorgia ha già conosciuto alcune compagne oltre al tecnico, Renato Danese. Una prima impressione "assolutamente positiva in quanto ho da subito notato che questa squadra è composta da persone meravigliose. Il coach è abbastanza duro: sa utilizzare bastone e carota anche durante un semplice allenamento, frutto di una attenzione particolare al gruppo e al lavoro. Qualcosa che mi piace e desidero da questo avventura: imparare tanto, mettermi a disposizione della squadra, continuare il mio percorso generale di crescita, al fianco di persone che dal punto di vista umano e sportivo sono speciali".

Inoltre proprio in questa calda estate c'è stata l'esperienza a Busto Arsizio da parte di Giorgia Mastria che ha potuto mettersi in evidenza "nell'ambito del gemellaggio tra l'Oria e la società di Busto. Sono state giornate impegnative con doppie sedute al fianco di ragazze che sono all'interno del settore giovanile del team di Serie A che quest'anno ha raggiunto il terzo posto in Champions League alla prima partecipazione. Un'altra bella esperienza alla vigilia di una stagione, quella con la Comes Tempesta Taranto, che, sono certa, mi regalerà tantissime gioie ed emozioni".
MRB.it Tag:
comes taranto
giorgia mastria