Vittoria importante. Contro la Sarnese, si è visto un Taranto più astuto
L'ANALISI TECNICA | L'Analisi tecnica della gara Sarnese-Taranto di Luigi Boccadamo
  • Luigi Boccadamo
  • 24 Settembre 2018 - 11:25
 
Se la parola equilibrio più volte richiamata da Mister Panarelli deve essere il motto di questo periodo, possiamo dire che se non c'era da deprimersi dopo il secondo tempo contro il Bitonto, non c'è da esaltarsi dopo la vittoria di oggi. Complice il gran caldo di Sarno, è stato astuto non affrontare l'incontro con una pressione alta bensì disporsi più sapientemente in campo in modo da occupare bene tutti gli spazi nella fase nevralgica del campo.

Il primo tempo ha visto un Taranto che cercava gli attaccanti con verticalizzazione a volte anche forzate ma grazie ad un Favetta in grande giornata si rendeva spesso pericoloso procurandosi diverse palle inattive a favore, che sempre ben orchestrate, finivano con determinare il vantaggio. La Sarnese quasi mai pericolosa ha beneficiato di un rigore generoso frutto di un astuzia ai danni del giovane Carullo.

Quando la partita viveva una fase di equilibrio sterile per entrambi, grazie al colpo di genio del capitano della Sarnese, nonché all'ingresso in campo di Di Senso con un veloce uno due si è chiusa la contesa. Per una squadra chiamata a vincere per forza il campionato in una piazza "calorosa" come quella di Taranto è comprensibile che l'imperativo sia portare a casa i tre punti, talvolta anche a discapito del bel gioco. Speriamo però che quanto prima, si riesca ad avere una maggiore coralità e fluidità nella manovra, in modo da poter godere anche di un bello spettacolo oltre che della vittoria.
MRB.it Tag:
sarnese-taranto
taranto fc
serie d