Ora il Taranto può davvero farci sognare
L'EDITORIALE | Si attendeva la classica ciliegina sulla torta ed è arrivata, anche se con...
  • Maurizio Mazzarella
  • 29 Giugno 2018 - 23:46
 
Michele Cazzarò - foto Luca Barone
Si attendeva la classica ciliegina sulla torta ed è arrivata, anche se con il mercato spumeggiante targato Massimo Giove, non solo esclusi nuovi colpi di scena. Nonostante le voci destabilizzanti dei giorni scorsi, che lo vedevano altrove, Emiliano Olcese è un calciatore del Taranto. Argentino, ma ormai esperto del calcio italiano, Olcese giunge per indossare una maglia pesante, quella che fu di Erasmo Iacovone. Ma non solo. De Vitis, Riganò, Chimenti ed in ultimo Beppe Genchi, cercato dal Taranto per un ritorno che sarebbe stato gradito, ma mai realmente vicino. Olcese si aggiunge al blocco Cavese che nelle scorse settimane è stato dirottato in riva allo Ionio ed a quei calciatori di maggior prestigio confermati dalla stagione appena conclusa, che dall'avvento di Giove alla fine dello scorso Ottobre, alla disfatta nei play-off di Cava dei Tirreni, è da considerare assolutamente positiva se andiamo a soffermarci sui numeri e sui risultati complessivi.

Cazzarò a questo punto, avrà in mano un organico di tutto rispetto, pronto a partire in pole position in quello che sarà il prossimo campionato di Serie D. C'è chi parla di un Cerignola pronto ad investire grosse somme di denaro per provare ed emulare il Potenza neo promosso in Serie C, ma i dati allo stato attuale, vedono il Taranto come protagonista di un torneo dove sarà obbligatorio vincere per poter ambire ad uno scenario professionistico. E per completare il reparto offensivo è stato confermato anche Diakite. Probabilmente non impeccabile in fase di possesso, ma micidiale di testa e sulle palle alte. Un elemento che Michele Cazzarò conosce molto bene e che saprà inserire con facilità nella intelaiatura complessiva del proprio scacchiere tattico.

Ora però è arrivato il momento degli under. I giovani saranno importanti per fare un grande campionato. Sarà importante avere dei doppioni dello stesso anno per ogni ruolo specifico. Le classiche coppie per avere il sostituto adatto in caso di infortuni o squalifiche. Ma sarà necessario individuare giovani di qualità e prospettiva, già pronti per affrontare un campionato particolarmente difficile.

Non ci sarà molto tempo, anche in base ai dettami ed alla volontà del presidente Massimo Giove. Si partirà per tempo per il ritiro, con Cazzarò che avrà in mano buona parte del proprio organico. Bisognerà essere pronti ai nastri di partenza, per dare subito la giusta impronta agli avversari. E' arrivato il momento di vincere e se queste sono le premesse si può iniziare a sognare.
MRB.it Tag:
taranto fc
calciomercato