Nona sinfonia della Fortitudo Taranto Under 18
FORTITUDO TARANTO | Nuova prova di forza e con la nona vittoria si isola in vetta alla classifica
  • Fabrizio Di Leo
  • 13 Aprile 2017 - 14:26
 
Nuova prova di forza della Fortitudo e con la nona vittoria, consecutiva, si isola in vetta alla classifica. La gara con l'Assi era importante per continuare la corsa in cima alla graduatoria e, l'avversaria odierna, giungeva a Taranto, ferita da due sconfitte di misura patite e in cerca di riscatto, allo scopo di rimanere al terzo posto. Lo staff tecnico, nonostante alcune defezioni, a tale scopo, proprio per evitare inutili sorprese, decideva per il classico starting five, composto da Guarino, Santamato, Galasso, Caracciolo e Palagiano.

Sarli, coach ospite, replicava con Scivales, Saponaro, Casalvieri, Cecere e Di Paola. Inizio del 1° quarto, con un bruciante 4 a 0, firmato Santamato e Caracciolo, poi con una serie di anticipi sul portatore ospite, e conseguenti contropiedi, la squadra fortitudina si portava sul 6 a zero, qundi, alla fine dei primi dieci minuti, i rossoblu, fissavano il punteggio sul 12 a 7. Nel secondo periodo, dopo il 15 a 8 ,d'apertura, il quintetto di De Pasquale e Lucente, continuava a portare una difesa asfissiante, articolata con recupero della palla e rapidi contropiedi, utili a saltare la difesa adriatica.

I ragazzi di Sarli, si affidavano alle conclusioni dalla media distanza, per superare la difesa dei padroni di casa, molto prestanti nel fisico, ma anche nella propria area pitturata, i brindisini, cercavano di chiudere i varchi, ovviamente commettendo dei personali che facevano scattare il bonus, a loro sfavore, repentinamente.

All'intervallo lungo, i rossoblu jonici erano in vantaggio di 15 punti (31 a 16) ma, i dubbi, rimanevano sulla capacità dell'Assi di resistere per i restanti 20 minuti. Alla ripresa del gioco, nel 3° quarto, gli ospiti di coach Sarli, con le rotazioni limitate, cercavano di riprendere fiato e, nel contempo, subire un gap onorevole e, in effetti, i rossoblu piazzavano un parziale di 21 a 6 che, di fatto, all'ultimo mini intervallo, vedeva i tarantini, in vantaggio di 30 punti (52 a 22).

La gara, virtulamente conclusa, nell'ultimo quarto, si apriva, invece, con una veemente reazione dell'Assi che piazazva un 9 a 1, nei primi cinque minuti, forcing che veniva rintuzzato dai cecchini rossoblu che non permettevano agli ospiti di ridurre lo svantaggio, al disotto dei venti punti.

Terminava 65 a 43 per i padroni di casa di coach De Pasquale, con i propri ragazzi moderatamente soddisfatti al cospetto degli stremati ospiti per le energie spese, nell'azione di recupero. Ora, dopo questo ostacolo superato, la Fortitudo, attende l'insidiosa trasferta di Lecce, dopo le festività pasquali, in casa de La Scuola di Basket, penultimo viaggio di questa impegnativa Fase Silver che vede i colori rossoblu, protagonisti ed, ancora, in vetta alla graduatoria.

ASD FORTITUDO PALLACANESTRO TARANTO - ASSI BRINDISI 65 - 43
( 12- 7, 19 - 9) (1° tempo 31 - 16) ( 21 - 6, 13 -21) (2° tempo 34 - 27)
Fortitudo: Guarino 13, Strusi 11, Pavone 2, Galasso 7, Santamato 16, Vitiello 6, Russo 2, Caracciolo 8, Palagiano. (All. Davide De Pasquale - 1° Ass. all. Daniele Lucente)
Assi: Scivales 10, Farina Valori, Saponaro 1, Casalvieri 7, Mele 11, Cecere 8, Di Paola 6. (All. Pierluigi Sarli).
Arbitri: Pocognoni di Leporano e Scrimieri di Taranto.

Classifica
Fortitudo Pallacanestro Taranto 18 ( 1,372) (-1), U.S. San Pietro 16 (1,185)(-1), La Scuola Basket Lecce 8 (1,002), Assi Brindisi 8 ( 0,966), Magic Galatina 8 ( 0,896), New Virtus Basket Mesagne 6 (0,899) (-1), Anspi Santa Rita 4 (0,828)(-1).
(-1) una gara in meno.
MRB.it Tag:
fortitudo taranto
basket