Angelo Losavio vince il Primo Trofeo 'Città di Palagianello'
QUERO CHILOIRO | Premiato il match 'eroico' del pupillo di casa targato Castellano
  • Alessandro Salvatore
  • 10 Aprile 2017 - 19:32
 
Il Primo Trofeo “Città di Palagianello” lo vince il pugile di casa Angelo Losavio. Il 27enne della Pugilistica Castellano è stato premiato come miglior boxeur dell’evento per la sua “eroica” condotta del match che lo vedeva opposto a Paolo Mascolo della Panettieri Matera. Losavio, “Senior 91 kg.” ha resistito con tenacia al dolore, vista la distorsione procuratosi a match in corso, che l’ha spinto a reggere tutto il peso di metà sfida sulla gamba sinistra. L’allievo guidato all’angolo dai tecnici Francesco e Giandomenico Castellano ha dato dimostrazione di forza e carattere contro un avversario ispido. Simbolico il suo successo sul ring dell’Istituto Comprensivo “Marconi”, che ieri, domenica 9 aprile, è stato preso d’assalto dal pubblico per il primo evento di boxe della storia di Palagianello, comune della parte ovest della provincia di Taranto. Tanto entusiasmo per il pupillo di casa Losavio e per lo spettacolo dei guantoni prodotto dalla riunione dilettantistica Puglia-Campania-Basilicata-Marche.
Il Primo Trofeo “Città di Palagianello” è stato il frutto della sinergia sportiva tra le società Pugilistica Castellano Mottola e Quero-Chiloiro Taranto. I due club hanno trovato la preziosa accoglienza dell’amministrazione comunale – patrocinatrice dell’evento – rappresentata dall’assessore allo Sport Adelaide Galante, che ha premiato i vincitori dei match. A lei è stata attribuita una targa di riconoscenza istituzionale da parte di Cosimo Castellano, vicepresidente della Pugilistica Castellano.

QUERO-CHILOIRO PROTAGONISTA La società con maggiori match vinti (sette) del Primo Trofeo “Città di Palagienello” è stata la Quero-Chiloiro Taranto. Questi i risultati nel dettaglio: l’Elite 64 kg Luigi Portino ha superato Gianluca Vesprini (Boxing Club Castelfidardo) dopo una sfida a senso unico; l’Elite 64 kg Mattia Matarrese ha battuto alla terza ripresa per ko Owie Sarodjon dopo un match equilibrato, che l’atleta tarantino ha fatto suo con l’apice della condotta agonistica su corpo e volto altrui, rappresentato da un gancio sinistro “velenoso”; luminosa vittoria dello “Youth 69 kg” Giovanni Rossetti, che si è imposto sul più forte Domenico Massaro (Medaglia D’Oro Marcianise), che ha subìto il ko per intervento medico della prima ripresa dai guantoni del savese di origine cubana, pirotecnico con i suoi colpi agili e precisi; vittoria senza storia per lo “Youth 60 kg.” Domenico Maffei, davanti a cui si è inchinato Michele Carusone della Medaglia D’Oro Marcianise; successo limpido del “Senior 75 kg.” Davide Ricci, che ha superato ai punti Ermiland Perpepaj (Boxing Club Castelfidardo); battuto il figlio d’arte Gianmarco Fornaro (New Olympic Grottaglie) dal “Senior 75 kg.” Davide Ricci; debutto vincente dello “Junior 60 kg.” Savio Castria nei confronti di Davide Todaro della New Olympic Grottaglie. Sconfitta, invece, per l’Elite II Serie 60 kg. Maria Bartolo, subìta da Virginia Alois della Boxing Club Castelfidardo. Serata-no per il talento tarantino. Due pareggi, infine, per la Pugilistica Castellano: detto quello di Angelo Losavio, l’altro è stato quello del “Senior 60 kg.” Francesco Tamburrano, nel confronto tra debuttanti con Cosimo De Pasquale, della New Olympic Grottaglie.
MRB.it Tag:
boxe
quero chiloiro