Putignano, 'Evitare distrazioni fatali. Affrontiamo una gara per volta'
CUS JONICO TARANTO | Il tecnico rossoblu torna sul ko con Porto Sant'Elpidio
  • Luca Fusco
  • 09 Gennaio 2017 - 20:55
 
Giovanni Putignano
Una domenica per riposare e per riflettere. L’impraticabilità del palazzetto dello sport di Venafro ha offerto alla Pu.Ma. Trading Taranto un altro fine settimana di “sosta” stavolta forzata dopo quella da calendario per il Natale. Tempo utile sicuramente per ricaricare le batterie dopo la delusione di mercoledì scorso quando alla ripresa del campionato il Cus Jonico ha visto subito interrompere la striscia di due vittorie di fila ereditata dallo scorso anno. Coach Putignano torna su quell’ultimo quarto in cui si è compiuto l’harakiri rossoblu, 12-0 di break costato il ko: “Ci sono stati due momenti importanti: alla fine del 2° quarto avevamo 6 punti di vantaggio e li abbiamo sciupati e poi purtroppo nel gioco dei possessi dell’ultimo quarto siamo incappati in una situazione in cui loro hanno capitalizzato i vantaggi e noi no. Era una partita mentalmente difficile, dal punteggio basso, in cui non siamo riusciti a essere continui sui 40’ e nel finale lo abbiamo pagato”.

È mancata ancora una volta un po’ di sana cattiveria in attacco considerando che 4 dei 5 giocatori ospiti erano caricati di 4 falli a metà ultimo quarto. Coach Putignano la spiega così: “Sant’Elpidio negli ultimi minuti ha praticato una zona molto chiusa che non era facile attaccare, sfidandoci al tiro. Sicuramente non abbiamo gestito al meglio alcuni possessi nonostante qualche buona tripla e qualche fischio non dei migliori sulle nostre penetrazioni. Fattori che, ripeto, pesano in una gara dal punteggio basso”.

In attesa di capire quando recuperare il match con la Dynamic Venafro, la Pu.Ma. Trading Taranto gira a 10 punti, con una gara in meno appunto, il suo girone di andata. In classifica il Cus è a ridosso della decima posizione che dista solo una vittoria, in coabitazione con Isernia e Ortona e con 4 lunghezze di vantaggio su Monteroni e Perugia penultime che precedono il fanalino di cosa Venafro.

Domenica si torna in campo, al PalaMazzola arriva l’Allianz San Severo quinta forza del girone D. Coach Putignano resta ottimista sul prosieguo del torneo: “Il campionato è ancora lungo, il ko brucia perché venivamo da un momento buono avendo chiuso il 2016 con due vittorie ma dobbiamo solo evitare distrazioni nei momenti cruciali, fa parte della crescita. Cominciamo il girone di ritorno sapendo che ci aspettano gare difficili a cominciare da domenica. Pensiamo ad una gara alla volta confidando nelle nostre potenzialità”.

E proprio in vista di Taranto-San Severo tifosi e appassionati ionici sono chiamati a raccolta sugli spalti del PalaMazzola per dare il loro contributo a Chiacig e compagni.
MRB.it Tag:
cus jonico taranto
basket
giovanni putignano