Il Taranto ne prende tre dal Cosenza. Il 2016 si chiude con un ko
TARANTO-COSENZA 0-3 | Rossoblù in 10 per l'espulsione di Pambianchi. Il Cosenza espugna lo 'Iacovone'
  • Maurizio Mazzarella
  • 29 Dicembre 2016 - 23:25
 
La gioia ospite - foto Luca Barone
Perde con un roboante 3-0 il Taranto tra le mura amiche contro il Cosenza. Una sconfitta che conferma le lacune della squadra di De Gennaro e Prosperi, a prescindere dalle tante assenze con cui la truppa rossoblu ha affrontato la partita.

LA FORMAZIONE – Tante le defezioni in casa ionica. Oltre allo squalificato De Giorgi, De Gennaro e Prosperi devono fare a meno di un folto numero di infortunati tra cui Nigro, Stendardo e Altobello. Tra i pali dinanzi a Maurantonio ci sono quindi Russo, De Salve, Pampianchi e Balzano in difesa, Sampietro con Lo Sicco in mezzo al campo, alle spalle del trittico composto da Bollino, Paolucci e Viola sulla trequarti, a supporto dell'unica punta Magnaghi.

IL PRIMO TEMPO – Il Taranto parte subito con le maniere forti, tanto che Balzano rimedia il primo giallo al 1' dopo un'entrata dura su Corsi. Gli ospiti sembrano più sciolti ed al 12' ci provano con Statella, l'azione però sfocia in calcio d'angolo grazie all'intervento di Balzano. Varcato il quarto d'ora Paolucci taglia per Lo Sicco, abile a servire Magnaghi che impegna il portiere calabrese Perina, sulla respinta ci prova Bollino che però trova il fondo. Il Cosenza reagisce con Statella che chiama al miracolo Maurantonio, sulla respinta Pambianchi tocca con la mano in area e viene espulso. L'arbitro assegna anche il calcio di rigore e Statella con freddezza trafigge il portiere ionico al 18' con una conclusione angolata. De Gennaro e Prosperi corrono ai ripari ed arretrano Paolucci sulla linea della difesa. Occasione buona per Cavallaro al 24' che non concretizza. Passano nove minuti e il Cosenza raddoppia con Gambino che si fa largo in area ionica e batte Maurantonio con il destro. Sul finire di frazione Gambino ci prova ancora di testa, ma l'estremo difensore ionico ci mette una pezza. L'ultimo guizzo è di Cavallaro che trova il fondo.

IL SECONDO TEMPO – La ripresa si apre con un doppio cambio per il Taranto. Bobb entra al posto di Bollino e l'esordiente Boccadamo rileva Russo. Il neo entrato Bobb prova a trafiggere Perina al 4', ma Tedeschi salva sulla linea. Scocca il 10' e Som rileva Viola. Il Taranto si affida al solo Magnaghi che al 13' spara alle stelle, passano tre minuti e Bobb segue la scia della punta ex Cremonese. Poco prima del 20' è Lo Sicco ad avere tra i piedi un buon pallone per riaprire la partita, ma la mira non è precisa. Il Cosenza vuole strafare e Baclet sostituisce Gambino al 23'. Passa un minuto ed il neo entrato su cross di D'Anna firma il tris di testa. I rossoblu sono allo sbando ed al 28' i calabresi sfiorano il poker con Capece che nell'occasione non trova fortuna. Lo Sicco è il più vivo tra gli ionici, ma il suo tentativo al 33' risulterà poco efficace. Nei minuti finali Maurantonio evita alla sua squadra la quarta rete uscendo prontamente su Statella, sul fronte opposto Magnaghi servito da Som sfiora la rete e pecca di poca concretezza. Poi il triplice fischio ed Taranto torna negli spogliatoi tra i mugugni e le proteste dei propri sostenitori.

IL RISULTATO FINALE – Il Taranto perde ancora e sprofonda nuovamente in un vortice oscuro. Un sintomo palpabile che i sette punti raccolti nelle ultime partite sono stati solo una sonora illusione, una sorta di fuga dalla realtà. Sarà un campionato di sofferenza ed il mercato dovrà stravolgere un organico incompleto e deficitario. Ma forse è il momento di trovare un manico esperto alla guida di un insieme di calciatori spesso confusi e privi di idee.

TARANTO-COSENZA 0-3
Lega Pro/C 2016/17, 21a Giornata - Gio 29.12.2016
TARANTO: 1 Maurantonio; 13 De Salve, 16 Russo (1'st 14 Boccadamo A.), 3 Pambianchi, 17 Balzano; 8 Sampietro, 26 Lo Sicco; 10 Bollino (1'st 28 Bobb), 29 Viola (10'st 23 Som), 5 Paolucci; 9 Magnaghi. A disposizione: 12 Pizzaleo, 15 Cardea, 21 Garcia, 25 Giunta, 30 De Toni, 33 Pirrone. Allenatore: Pantaleo De Gennaro-Fabio Prosperi
COSENZA: 1 Perina; 2 Corsi, 5 Tedeschi, 6 Blondett, 23 D'Anna; 25 Mungo, 21 Ranieri (29'pt 4 Capece), 8 Caccetta; 11 Statella, 9 Gambino (23'st 16 Baclet), 10 Cavallaro (36'st 15 Bilotta). A disposizione: 22 Saracco, 12 Quintiero, 7 Criaco, 13 Meroni, 14 Appiah, 18 Collocolo, 26 Madrigali, 27 Filippini, 28 Scalise. Allenatore: Stefano De Angelis
Arbitro: Manuel Volpi di Arezzo
Assistenti: Antonio Spensieri di Genova e Giuseppe Perrotti di Campobasso
Marcatori: 20'pt rigore Statella (C), 33'pt Gambino (C), 24'st Baclet (C)
Ammoniti: Balzano, Bollino (T), Mungo (C)
Espulsi: Al 18'pt Pambianchi (T)
Note: Angoli: 2-5. Recupero: 1'pt, 2'st
MRB.it Tag:
taranto fc
taranto-cosenza
cosenza
lega pro